Social Network
Seguici su Facebook
Inserito in: Internet e siti web
05/02/2014

Sito web di qualità: progettare la mappa dei contenuti

Autore: Agnese Bauli

In questo post approfondiremo un nuovo argomento finora per Tecnomonkey, ovvero come creare contenuti di qualità in un sito web grazie ad una mappa dei contenuti efficace.

Per creare una struttura chiara ed intuitiva è molto importante progettare la mappa dei contenuti prima di iniziare a scrivere. Anche nel caso in cui il sito sia un blog o un portale di news (ad esempio un periodico online), occorre creare delle categorie ordinate in cui andranno ad incasellarsi volta per volta tutti gli articoli scritti. 

La prima regola per una struttura dei contenuti intuitiva e realmente utile per chi legge è quella di progettare le categorie in anticipo. In questo modo, il sito non crescerà "come un'erba selvaggia" ma prenderà una direzione precisa fin dal principio. 

Se la struttura del sito è chiara, lo diventa in automatico anche il layout, perché i menù in alto, i menù laterali e quelli nel footer del sito sono sempre la diretta conseguenza delle categorie scelte.

La regola generale è quella di suddividere il tema trattato in macrotemi e poi creare degli approfondimenti per ogni macrotema. Ogni approfondimento potrà a sua volta contenerne altri. I link interni permetteranno di creare dei collegamenti fra un testo e l'altro, dando all'utente la possibilità di navigare nel modo classico per il web, ovvero saltando da un argomento all'altro. 

Sul web i siti abbondano, ma è difficile trovare quelli che abbiano una struttura coerente e semplice per chi legge. Procediamo quindi attraverso alcuni esempi tratti dal mondo dei cosiddetti "siti vetrina" e degli e-commerce.

Pagine e sottopagine nei siti vetrina


Date un'occhiata al sito di Color Design S.r.l., un negozio che vende vicino Roma articoli per la ristrutturazione, la decorazione e il bricolage. Il portale è il classico sito-vetrina, nel senso che "espone" gli articoli e i prodotti/servizi di un'attività commerciale, offrendo ai clienti le informazioni utili per contattare o raggiungere fisicamente il negozio.

Ciò che ci ha colpito favorevolmente è la struttura del sito: sono state create 7 categorie che racchiudono tutti i prodotti in vendita. All'interno di ogni categoria ci sono poi delle pagine di approfondimento non sui singoli prodotti ma sulle tipologie di prodotto.

Ad esempio nella pagina dedicata al "parquet", che è una delle voci di menù in homepage, ci sono poi  le sottopagine che spiegano quali sono le principali tipologie di parquet, ovvero:

  • parquet massello
  • parquet laminato
  • parquet industriale
  • parquet prefinito
  • parquet flottante
  • parquet spazzolato
  • parquet per esterni

Entrando nella pagina relativa alla sottocategoria, si ottengono informazioni sul tipo di parquet e sulle sue caratteristiche. In questo modo, il cliente che deve acquistare il parquet ottiene sia informazioni di carattere generale che lo aiutano nella scelta, sia informazioni commerciali sul negozio in cui comprarlo. Non a caso, ogni pagina contiene anche un banner di contatto su cui i clienti possono cliccare per ottenere informazioni sul negozio.

I siti e-commerce: l'importanza del catalogo


Se con i siti vetrina è semplice creare delle categorie che a loro volta rimandano a sottocategorie, con gli e-commerce la situazione si complica un po'. Da un lato, infatti, servono delle informazioni di carattere generale come quelle che troviamo in un sito vetrina. Dall'altro, il ruolo centrale nel sito spetta al catalogo, che deve contenere tutti i prodotti in modo ordinato.

Proprio qui sta il nocciolo della questione: qual è un "modo ordinato" per catalogare dei prodotti? Si deve procedere per marca? Per tipologia? Per utilizzo? Spesso la soluzione migliore sta nel creare dei filtri che il cliente stesso può impostare per visualizzare il catalogo nel modo per lui più comodo.

Prendiamo come esempio Openphone.it, un sito nato da poco in cui vengono venduti telefoni e accessori VoIP. Nel menù in alto, il sito ha alcune voci di approfondimento sulla merce in vendita, la filosofia aziendale e i contatti. Il menù a sinistra, invece, mostra le categorie prodotto, cioè:
 
  • Telefoni SIP fissi
  • Cordless SIP (Dect)
  • Video telefoni IP
  • Audio conferenza
  • Cuffie ed auricolari
  • Cornette
  • Tastiere aggiuntive
  • Supporti per telefoni
  • Alimentatori
  • Altri accessori

All'interno di ogni categoria, l'utente può filtrare il prodotto per marca, visualizzando così solo gli articoli di una determinata categoria associati al brand prescelto. C'è poi anche un'altra possibilità: quella di entrare direttamente nella pagina delle marche (si trova nel menù in alto per non generare confusione), sceglierne una e selezionare la categoria già filtrata per brand.
Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace